SERVIZIO CIVILE-ASSOCIAZIONE CIECHI IPOVEDENTI ED INVALIDI LUCANI ACIIL ONLUS

SERVIZIO CIVILE


Servizio Civile: pubblicato oggi il Bando per la selezione di 53.363 volontari

Sono 53.363 i posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare volontari di servizio civile. Fino al 28 settembre 2018 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 5.408 progetti che si realizzeranno tra il 2018 e il 2019 su tutto il territorio nazionale e all’estero.

Nel bando nazionale sono inseriti anche i 94 progetti all’estero, che vedranno impegnati 805 volontari, e i 151 progetti “sperimentali” che consentiranno a 1.236 giovani di “collaudare” alcune novità introdotte dalla recente riforma del servizio civile universale. Si tratta, nello specifico, della flessibilità della durata del progetto e dell’orario di servizio; di un periodo di tutoraggio, fino a tre mesi, finalizzato a facilitare l’accesso al mercato del lavoro dei volontari o, in alternativa, di un periodo di servizio in un altro Paese dell’Unione Europea; di misure che favoriscono la partecipazione dei giovani con minori opportunità.

Nella sezione "Selezione volontari SCN" ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare i bandi.

“Il servizio civile rappresenta un momento unico per la crescita dei nostri giovani, per scoprire le proprie potenzialità, per entrare in contatto con il profondo senso di cittadinanza attiva e solidarietà sociale. Siamo molto felici di poter annunciare questo bando a seguito di una prima fase di consultazione con le principali organizzazioni e con la rappresentanza di volontari che svolgono attualmente progetti. Fin da subito, a cominciare proprio da questo primo bando, abbiamo accolto alcune istanze dei ragazzi. Tra queste, vi è l’esigenza di avere maggiore certezza nell’avvio dei progetti in modo da programmare la propria vita” - dichiara il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega a pari opportunità, giovani e servizio civile universale Vincenzo Spadafora.

“Il mio impegno nei prossimi mesi, sarà volto proprio ad aumentare le occasioni di incontro e confronto con i 53.363 volontari in servizio, attivando strumenti di valutazione diretta e anonima da parte dei partecipanti, sviluppando strumenti digitali e non ma, soprattutto, immaginando occasioni di incontro tra i volontari che hanno concluso il servizio civile e i nuovi che partiranno” - conclude il Sottosegretario Spadafora.

Quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani al Bando volontari e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è stato realizzato il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

 

TITOLO DEL PROGETTO: UN ANNO PER CON-VIVERE

 

SETTORE e Area di Intervento:

ASSISTENZA DISABILI

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO: Stimolare nel volontario una maggiore sensibilità e una più approfondita conoscenza delle tematiche che riguardano l’handicap orientandoli nel relazionarsi in maniera consapevole con soggetti disabili, nonché coinvolgendo gli stessi in attività di rielaborazione dell’esperienza.

 

CRITERI DI SELEZIONE: I criteri e le modalità di selezione sono quelli definiti e approvati con determinazione del 30 maggio 2002 del Direttore Generale dell’Ufficio del Servizio Civile.

 

POSTI DISPONIBILI e SEDI DI SVOLGIMENTO:

posti disponibili - 6

sede di svolgimento – POTENZA LARGO DON UVA, 4

 

ATTIVITÁ D'IMPIEGO DEI VOLONTARI: Il ruolo dei sei volontari in Servizio Civile, con riferimento alle attività sopra indicate, riguarderà:

- addestramento all’uso delle tecnologie assistive

- ricevimento delle chiamate telefoniche e loro smistamento agli operatori di competenza

- registrazione di testi

- supporto agli operatori volontari non vedenti per la lettura di documenti e controllo visivo delle operazioni svolte

- la consultazione di archivi informatici e di siti Internet non accessibili ai non vedenti

- accompagnamento di non vedenti per il monitoraggio ed il rilevamento delle barriere architettoniche di tipo sensoriale

- operazioni di archivio e tutte quelle connesse con la preparazione e spedizione di circolari o posta

 

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI: Considerata la peculiarità dei servizi e delle attività da porre in essere con la presente iniziativa progettuale, non è richiesto agli aspiranti volontari, il possesso di particolari requisiti aggiuntivi, in quanto riteniamo che essi possano acquisire le competenze necessarie nelle fasi di formazione generale ed in particolare in quella specifica, nonché nell’esperienza diretta durante lo svolgimento delle varie attività, in cui saranno assistiti, guidati e monitorati dai volontari esperti presenti nella sede dell’Associazione.

L’AC.I.I.L. è disponibile ad accogliere un disabile motorio che potrà partecipare al progetto occupandosi di registrazioni, utilizzo di programmi informatici, nonché dare informazioni telefoniche.

In questo modo riteniamo di poter aiutare il disabile ad acquisire conoscenze utili per un suo futuro inserimento lavorativo, e il contatto con i giovani volontari contribuirà a sviluppare le sue potenzialità favorendone l’inserimento sociale ed umano.

 

SERVIZI OFFERTI (eventuali): posti senza vitto e alloggio

 

CONDIZIONI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

Numero ore di servizio settimanali dei volontari, ovvero monte ore annuo: 36

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 36

Considerata la specificità dei servizi e delle attività che i volontari dovranno svolgere, vengono di seguito indicati una serie di obblighi particolari a cui gli stessi volontari dovranno attenersi al fine di garantire la continuità e la tempestività delle azioni in qualunque arco della giornata. In particolare:

• rispettare le norme in materia di igiene, sicurezza e salute sui luoghi di lavoro;

• reperibilità telefonica;

• flessibilità oraria;

• disponibilità a muoversi sul territorio anche extra urbano;

mantenere la necessaria riservatezza per quanto attiene a dati, informazioni o conoscenze acquisite durante lo svolgimento del servizio civile.

 

CARATTERISTICHE CONOSCENZE ACQUISIBILI:

nessun credito formativo riconosciuto

tirocinio formativo riconoscuto con lettera d’intendi ufficio scolastico regionale

E’ stato stipulato la lettera di intendi tra l’ACIIL e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata allo scopo di eleborare programmi di attività integrata, sperimentazione di modelli didattici e collaborazione in progetti per favorire la piena integrazione scolastica degli alunni disabili attraverso specifici percorsi formativi

 

FORMAZIONE SPECIFICA DEI VOLONTARI: Le ore complessivamente dedicate a questo aspetto saranno in numero di 72.

Poiché la figura del disabile visivo è quella fondamentale, sia come destinatario delle attività associative, sia come collega da affiancare nel lavoro quotidiano, è essenziale la conoscenza del pianeta handicap in generale e di quello della disabilità visiva in particolare; ciò avverrà attraverso lezioni frontali tenute dai formatori e, in modo ancora più pregnante, attraverso l’assistenza costante e la rilevazione e immediato chiarimento di eventuali errori comportamentali o errate impostazioni concettuali.

In particolare saranno fornite ai giovani volontari del Servizio Civile, informazioni sul mondo dell’handicap visivo sotto il profilo operativo e sui sussidi tiflotecnici e informatici impiegati, aiutandoli ad acquisire e sviluppare sensibilità, conoscenze e competenze spendibili anche per un futuro inserimento lavorativo in analoghi settori.

Modulo 1: Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile”. Tale modulo sarà erogato entro i primi 90 giorni dall’avvio del progetto.

Durata 7 ore

Modulo 2 - Gli utenti

- caratteristiche psicologiche e comportamentali dei disabili della vista nelle loro varie gradazioni e tipologie.

- il mondo dell’handicap visivo sotto il profilo operativo per fornire le informazioni essenziali sul comportamento da tenere con persone non vedenti.

- acquisizione di conoscenze in materia di Enti pubblici di riferimento nei vari settori sensibili per la categoria

- acquisizione delle informazioni su natura e funzioni delle principali organizzazioni no profit e dei loro compiti.

- acquisizione di elementi della normativa primaria e secondaria relativa ai diritti dei non vedenti

- principali luoghi comuni e principali verità

Durata 20 ore

Modulo 3: Modalità operative

- finalità, obbiettivi e metodologie dell’assistenza diretta ai minorati della vista in ambiente urbano, lavorativo e domestico

- accorgimenti per l'eliminazione delle barriere percettive o sensoriali

- uso delle tecnologie assistive

Durata 20 ore

Modulo 4: Formazione pratica.

Grande spazio sarà lasciato alla formazione permanente del volontario, attraverso il lavoro di monitoraggio costante eseguito dagli esperti e concernente i seguenti contenuti:

- preparazione di documenti in formato accessibile ai disabili visivi.

- registrazioni audio

- accompagnamento di non vedenti per il monitoraggio ed il rilevamento delle barriere architettoniche di tipo sensoriale

- relazioni con i soci e con il pubblico

- attività di pre-segretariato telefonico

- informazioni su nuovi ausili tifloelettronici e prove tecniche e pratiche sulla loro efficienza ed affidabilità;

- descrizione di immagini e oggetti reali ai non vedenti

Durata 25 ore